31 gennaio 2012

‘E fidanzati capresi con melanzane,pancetta e sottilette INALPI



Buongiorno!...oggi un primo piatto!

Ingredienti per 2 persone:
• 220 g di ‘E fidanzati capresi LA FABBRICA DELLA PASTA DI GRAGNANO
olio e.v.o. DANTE
• 1 melanzana
• 100 g di pancetta
• sale
• pepe
• 2 sottilette INALPI light

Preparazione:
Lavare, mondare e tagliare a cubetti la melanzana, salare e lasciare riposare per mezzora.
Trascorso questo tempo strizzarli per eliminare l’acqua che avranno prodotto e friggerli.
In una padella far scaldare l’olio e far rosolare la pancetta.
Unire le melanzane e lasciare insaporire.
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, una volta pronta scolarla, versarla nella padella e mescolare bene.
Unire le sottilette, lasciarle sciogliere, pepare e servire.










Super gustosa!
Buona giornata…Vanessa

25 gennaio 2012

Panini morbidi



Buongiorno!!!!
E oggi…la mia seconda volta con il pane!!!
La ricetta l’ho presa da un ricettario Paneangeli e l’ho leggermente modificata.

Ingredienti per 5 pagnottine:
• 100 g di farina 00 MOLINI PIVETTI
• 300 g di farina Manitoba MOLINO CHIAVAZZA
• 1 bustina di lievito di birra in polvere
• 1 tazzina di olio e.v.o. DANTE
• 2 cucchiaini di zucchero
• 2 cucchiaini di sale
• 250 ml di acqua tiepida

Preparazione:
In una ciotola setacciare le due farine e mescolarvi il lievito.
Aggiungere lo zucchero e l’olio e iniziare a mescolare con una forchetta.
Unire l’acqua e il sale e mescolare ancora.
Lavorare l’impasto su una spianatoia infarinata per almeno 10 minuti.
Rimettere l’impasto nella ciotola infarinata, coprire con un canovaccio, e lasciar lievitare in un luogo tiepido per 40 minuti, finché il suo volume non sarà raddoppiato.
A questo punto confezionare i panini e metterli in una teglia con carta forno, ben distanziati fra loro e lasciar lievitare altri 20 minuti.
Praticare dei tagli sulla superficie dei panini, spennellarli con l’olio (io ho usato NELLO PENNELLO HAPPYFLEX in silicone e l’olio e.v.o. DANTE)…




…e cuocerli in forno caldo a 180° per 25-30 minuti.












Proprio buoni…morbidi morbidi!!!!
Io li ho serviti su un piatto in foglia di palma ECOBIOSHOPPING.


Vi auguro una buona giornata!!!
Vanessa

24 gennaio 2012

CONDISANO, L’OLIO EXTRA VERGINE ARRICCHITO CON VITAMINA D



Bastano due cucchiai al giorno per rinforzare le ossa e regolarizzare l’organismo

Due cucchiai di olio al giorno per assumere la quantità di Vitamina D di cui il nostro organismo ha bisogno e far fronte ad una carenza che nel mondo interessa circa 1 miliardo di persone.
Per la prima volta, dunque, sarà possibile provvedere al proprio fabbisogno giornaliero di Vitamina D semplicemente condendo i pasti con l’Olio di Oliva “Condisano”, studiato dai ricercatori degli Oleifici Mataluni - in collaborazione con il Dipartimento di Endocrinologia e Oncologia Molecolare e Clinica, e con il Dipartimento di Scienza degli Alimenti dell’Università di Napoli “Federico II” - in base alle esigenze nutrizionali diffuse nella popolazione italiana e in specifiche categorie di consumatori.
In Italia, infatti, l’insufficienza di Vitamina D è particolarmente frequente, tanto da interessare il 76% delle donne sopra i 60 anni, ed il 65% delle donne di età compresa tra i 20 ed i 50 anni.
L’importante innovazione sarà presentata oggi, alle ore 14, nell’ambito del III Workshop della Rete degli Endocrinologi, intitolato “L’osteoporosi nel III millennio: dalla fisiopatologia alla terapia”, in programma presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” (Aula M. Minozzi - Edificio 1 - II Policlinico).
“L’evento nasce dalla necessità di individuare criteri guida per definire l’accesso alla diagnostica e al trattamento farmacologico del paziente affetto da osteoporosi - afferma la professoressa Annamaria Colao del Dipartimento di Endocrinologia ed Oncologia Molecolare e Clinica - che viene oggi considerata una malattia di rilevanza sociale. La sua incidenza aumenta con l’età sino ad interessare la maggior parte della popolazione oltre gli ottant’anni. Si stima che ci siano, in Italia, circa 3,5 milioni di donne ed 1 milione di uomini affetti da osteoporosi. Affronteremo questioni cruciali, oggi molto dibattute, sul trattamento con il Calcio e la Vitamina D nelle malattie da fragilità scheletrica e su alcune emergenze terapeutiche che il clinico può trovarsi a dover affrontare”.
La carenza di Vitamina D può tradursi in una condizione di fragilità delle ossa, con aumento del rischio di rachitismo nei bambini e di fratture, soprattutto del femore, nelle persone anziane (secondo le stime, sono 5 milioni gli italiani che soffrono di osteoporosi). Inoltre, essendo implicata nella regolazione della crescita cellulare con un’attività anti-proliferativa, la Vitamina D può esercitare un ruolo importante nella riduzione del rischio di alcuni tumori.
“La Vitamina D è molto liposolubile - spiega Elena De Marco, Responsabile Centro di Ricerca Oleifici Mataluni - e l’olio rappresenta un alimento ideale per veicolarla nel nostro organismo. Arricchire l’olio di oliva, ingrediente principale della dieta quotidiana della maggior parte degli italiani, è la soluzione più adatta per assumere, semplicemente condendo i propri piatti con gusto e con tutte le proprietà nutrizionali dell’olio extra vergine di oliva, la quantità di Vitamina D di cui il nostro organismo ha bisogno ogni giorno. Sono sufficienti due cucchiai da cucina, corrispondenti a 20 grammi, per soddisfare la Razione Giornaliera Raccomandata per un adulto, fissata in 5 microgrammi dalla Direttiva Comunitaria”.
Alla conferenza stampa, interverranno le endocrinologhe Annamaria Colao e Carolina Di Somma, Responsabili scientifiche dell’evento; Elena De Marco, Responsabile del Centro di Ricerca degli Oleifici Mataluni; Raffaele Calabrò, Consigliere per la Sanità della Regione Campania; Vito Amendolara, Consigliere per l’Agricoltura della Regione Campania; Michele Schiano, Presidente della Commissione Sanità del Consiglio regionale; gli Assessori regionali Caterina Miraglia e Guido Trombetti; Giuseppina Tommasielli, Assessore comunale; e Gennarino Masiello, Presidente Camera di Commercio di Benevento.


20 gennaio 2012

2 nuove collaborazioni e il secondo pacco da IN.AL.PI.!!!

Buongiorno!
Oggi si parla di collaborazioni!!!
La prima con FLAMIGNI.




“All'origine dell'azienda c'è l'impegno dei tre fratelli Flamigni che, fin dal 1930 , aprirono il loro laboratorio nella piazza principale di Forlì, in piena Romagna. Produttori di pasticceria, devono il successo dell'azienda al loro torrone, la cui ricetta non è mai stata abbandonata.
Attualmente l'azienda utilizza due stabilimenti produttivi: lo stabilimento di Forlì ( in via Martin Luther King 17 ) continua la produzione del tradizionale torrone e di alcune tipiche specialità, mentre il nuovo stabilimento di Rodello, in provincia di Cuneo (via Montà 70 ), è adibito alla produzione di panettoni e colombe.”

Ecco cosa mi hanno gentilmente spedito in omaggio:





E la seconda con GEMMA DI MARE.



È una famosa azienda che produce sale di tutti i tipi: classico sale marino, sale marino integrale, sale marino iodato, fiore di sale e sali colorati provenienti da tutto il mondo.

Questi sono i prodotti che mi hanno mandato in omaggio:





E infine…è arrivato il secondo pacco da IN.AL.PI.!!!...che, oltre ai formaggini e alle sottilette, questa volta contiene anche il burro!!!




Ringrazio le 3 aziende!!!!
Vanessa

19 gennaio 2012

Terrina cocco-ciocco-menta


Buongiorno!
Prima di correre a fare il pane ^_^ vi lascio la ricetta di un golosissimo dolce al cucchiaio.
Forse è un dolce più adatto alla stagione estiva, ma come dire di no al cocco, al cioccolato e alla menta anche d’inverno?!?!?! ^_-

Ingredienti:
• 170 g di biscotti secchi al cacao
• 200 ml circa di panna da montare HULALÀ
crema pasticcera SPRAY PAN
• acqua + sciroppo di menta
cocco grattugiato LIFE
topping FABBRI al cioccolato

Preparazione:
Montare la panna e aggiungerla delicatamente alla crema pasticcera.
In una terrina di vetro fare un sottile strato di crema e sopra uno con i biscotti bagnati nell’acqua e menta.
Fare poi un altro strato di crema e spolverizzare con il cocco grattugiato.
Fare altri strati alternando biscotti, crema e cocco fino ad esaurire gli ingredienti.
Prima di servire decorare con il topping al cioccolato.






Deliziosa!!!
Vi dico solo che in casa abbiamo finito la terrina in una sola giornata!!!!!!!!
Vanessa

16 gennaio 2012

Sformato di verdure con la caciotta INALPI



Buongiorno!...e buon inizio di una nuova settimana!
Come state?...io un po’ influenzata…ma tutto bene!
Oggi vi lascio la ricetta di uno sformato ricco di verdure con l’aggiunta della caciotta!!!

Ingredienti:
• 300 g di fagiolini
• 2-3 zucchine
• 2-3 patate
• 90 g di funghi misti surgelati
• 1 carota
olio e.vo. DANTE
• 1 cipolla
• pepe
• parmigiano grattugiato
• 3 uova
caciotta INALPI


Preparazione:
Lessare le patate, sbucciarle e tagliarle a pezzetti piccoli.
Bollire i fagiolini e tritarli.
Tagliare le zucchine a rondelle e cuocerle in una padella con l’olio e la cipolla tritata. Salare.
In un’altra padella cuocere i funghi e le carote tagliati a pezzetti con l’olio, l’aglio e il prezzemolo tritati.
Mischiare tutte le verdure, unire le uova, il parmigiano, la caciotta a cubetti; pepare e aggiustare di sale se necessario. Mescolare bene.
Versare il composto in una teglia imburrata, livellarlo…




…e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.









Buono!!!!
Vanessa

12 gennaio 2012

Girelle ai 4 gusti - pomodori secchi, formaggio ed erba cipollina, tonno e tonno e ketchup



Buongiorno!
Ecco un’idea veloce per realizzare uno sfizioso antipasto.
Avevo già preparato le girelle qui in occasione di una cena, e siccome hanno riscosso un grande successo, le ho riproposte per il pranzo del giorno di Santo Stefano.
Ho rifatto quelle al patè di pomodori secchi, e a quelle con il formaggio spalmabile ho aggiunto dell’erba cipollina secca.
Questa volta le ho preparate anche con il paté al tonno e con il patè al tonno e ketchup ASdoMAR…entrambi deliziosi!!!

Preparazione:
Stendere le fette di pane per tramezzini con un matterello in modo da renderle più sottili.
Spalmare su una fetta il patè di pomodori secchi, su una il formaggio spalmabile con l’erba cipollina, su un’altra il patè al tonno e su un’altra ancora il patè al tonno e ketchup.
Arrotolare le fette, sigillarle bene e avvolgerle nella pellicola trasparente. Tenerle in frigorifero fino a circa 1 ora prima di servirle.
Tagliare a rondelle dello spessore di circa 1 cm.
Io le ho servite su due utilissimi piatti in foglia di palma ECOBIOSHOPPING.




Vanessa

11 gennaio 2012

2 nuove collaborazioni e il secondo pacco di OLIO DANTE!!!

E oggi vi parlo delle mie nuove collaborazione!
La prima con GROK




GROK è un prodotto unico fatto con Grana Padano. Cotto al forno e non fritto, è uno sfiziosissimo snack che si conserva fuori dal frigo. È senza aggiunta di conservanti e additivi, e lo si può trovare in 3 sfiziosi gusti:
• Gusto classico
• Gusto deciso
• Con cereali

Ecco i pacchetti che mi hanno gentilmente spedito in omaggio:





La seconda collaborazione con l’azienda PARIANI



“Mattia Pariani comincia il suo percorso nel 2000 presso l'Universita' di Agraria di Torino , con il progetto Leader Plus' sovvenzionato dalla Comunita' Europea e la tesi di laurea "Il nocciolio" sulla valorizzazione dei sottoprodotti della nocciola: olio di nocciola, farina disoleata di nocciola e gusci. E' proprio dall'olio di nocciola, rigorosamente estratto da Nocciola Piemonte IGP, che tutto comincia: nasce dunque il laboratorio di spremitura di Cortemilia , dove tuttora è basata la produzione .Nel 2004 il 'Progetto Nocciolio' è finalista al Premio Nazionale dell'Innovazione.Nel segno della ricerca e dell'eccellenza ci dedicammo da subito all'estrazione di olio (e relative farine disoleate) anche da mandorle, pinoli e pistacchi. Nascono in coda nuovi progetti tra cui: la Torta Sbrisolina , la Crema Spalmabile Pariani e la Robiola di capra in olio di nocciola.Dal 2010 l'intera Famiglia Pariani si dedica all'azienda; nella gamma viene inserita frutta secca italiana di prima qualità con i suoi derivati . I prodotti di Pariani hanno riscosso immediati consensi presso le stelle della ristorazione italiana ed estera ed oggi si possono trovare nelle cucine dei migliori chef e pasticceri del mondo, nonche' nelle migliori gastronomie selezionate.”

Questa la bottiglia di olio che mi hanno spedito in omaggio:





E infine, prima di salutarvi, vi mostro il contenuto del secondo pacco inviatomi dagli OLEIFICI MATALUNI-OLIO DANTE:



Grazie mille!!!
Vanessa

9 gennaio 2012

Risotto con cozze e vongole



Buongiorno!
Oggi ricetta di un primo piatto preparato durante le feste natalizie.
Un risotto di mare realizzato utilizzando un ottimo riso, un ottimo insaporitore e un ottimo brodo!

Ingredienti:
riso Carnaroli LA PILA
• olio e.v.o.
• aglio
• prezzemolo
• cozze surgelate
• vongole surgelate
insaporitore VINCHEF
• brodo (io ho utilizzato il preparato per brodo BROTEC ST SA TECAL sciolto nell’acqua)
• pepe

Preparazione:
In una pentola far soffriggere nell’olio l’aglio e il prezzemolo tritati.
Unire le cozze e le vongole, con l’acqua che avranno prodotto scongelandosi, e lasciarle cuocere facendole asciugare.
Aggiungere il riso e farlo tostare. Unire l’insaporitore e farlo evaporare
Cuocere il riso aggiungendo, poco alla volta, il brodo, continuando a mescolare.
Pepare e servire.












Molto buono!
Vanessa

4 gennaio 2012

Pandora con crema al mascarpone,frutti di bosco e cioccolato



Buongiorno amici e…buon anno!!!!
Io comincio il nuovo anno con un’altra ricetta preparata durante le feste natalizie.
Per il giorno di Santo Stefano, io e mia sorella, abbiamo preparato questo dolce: una pandora (simile al pandoro ma più bassa) farcita con crema al mascarpone arricchita da frutti di bosco e cioccolata!!!!
Se vi siete persi il pandoro farcito dell’anno scorso, qui il link.

Ingredienti:
• 1 pandora
• 250 ml di mascarpone
• 1 tuorlo
• 200-250 ml di panna da montare
• 1 cucchiaino di zucchero a velo
• frutti di bosco surgelati a piacere
• zucchero
gocce e scaglie di cioccolato fondente DULCIAR

• cioccolato fondente
• palline di crispies colorate
• perline di zucchero oro e argento

Preparazione:
Mettere i frutti di bosco in un colino e lasciarli scongelare, e poi zuccherarli.
In una ciotola sbattere il mascarpone con il tuorlo d’uovo.
In un’altra ciotola montare a neve ben ferma la panna con lo zucchero a velo.
Unire delicatamente la panna alla crema di mascarpone.
Tagliare la pandora orizzontalmente in 3 parti e bagnare le prime 2 con il succo che avranno prodotto i frutti di bosco.
Spalmare di crema ogni fetta (tranne l’ultima) e ricomporre la pandora senza far combaciare fra di loro le fette.
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, colarlo sulla pandora e decorare con le palline colorate e con le perline oro e argento!










Vanessa