31 ottobre 2011

Sformato di cavolfiore, carote e patate



Buongiorno!
So che oggi, giorno di Halloween, dovrei postare ricette con la zucca o dolcetti mostruosi, ma purtroppo in questi giorni non ho avuto il tempo di preparare cose simili, ma rimedierò!
Per cui ecco un gustoso sformato di verdure!

Ingredienti:

• ½ cavolfiore
• 2 carote grandi
• 1 grossa patata
olio e.vo. DANTE
• ½ cipolla
• 250 g di ricotta
• 2 uova
• parmigiano grattugiato
• sale
• pepe
• maggiorana

Preparazione:
Lessare il cavolfiore, le carote e la patata.
Una volta pronte, sbucciare la patata e schiacciarla assieme alle altre verdure.
In una grossa padella soffriggere la cipolla nell’olio, unire il composto e farlo insaporire.
Lasciare intiepidire dopodichè aggiungere sale, pepe, maggiorana, ricotta, parmigiano e le uova. Mescolare bene.
Imburrare una teglia rettangolare, versare il composto e livellarlo.




Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 25-30 minuti. (regolatevi con il vostro forno)











Buona giornata e a presto!
Vanessa

29 ottobre 2011

GLI OLEIFICI MATALUNI RILEVANO DA STAR IL MARCHIO OLITA



Mataluni acquisisce Olio Olita e avvia con la STAR una collaborazione sul canale food service



Il marchio Olita, protagonista da oltre 50 anni sul mercato italiano, passa dalla STAR agli Oleifici Mataluni, il complesso agroindustriale oleario proprietario di 22 brand e specializzato nel private label.
Con la cessione di Olita, la STAR prosegue il suo piano di sviluppo focalizzato sulle categorie più strategiche per il core business dell’azienda.
L’etichetta con la forchetta a tre punte, dunque, andrà ad arricchire il portafoglio prodotti degli Oleifici Mataluni di Montesarchio (Benevento) che, a partire dal 2006, hanno avviato un notevole piano di acquisizione, rilevando marchi storici come Olio Dante, Topazio, Oio, Gico, Minerva e Lupi, e rappresentando una delle più importanti aziende italiane nel settore oleario.

“L’acquisizione è stata definita il 6 ottobre - spiega Vincenzo Mataluni, Amministratore Delegato Oleifici Mataluni - e diventerà operativa a partire dal 1 gennaio 2012. Con l’accordo prende il via anche una collaborazione distributiva con la STAR sul canale food service, che comprende la ristorazione ed il catering, sul quale entrambe le aziende investiranno nuove risorse. E’ motivo di orgoglio aver concluso la trattativa con una delle più importanti realtà nel settore alimentare, che contribuisce a valorizzare il Made in Italy in tutto il mondo”.
Attraverso il passaggio di proprietà del marchio Olita, la STAR - azienda alimentare simbolo della tradizione italiana in cucina e leader nella produzione e distribuzione di insaporitori, sughi, piatti pronti e tisane - sceglie di concentrarsi ulteriormente sulle categorie maggiormente strategiche che, nel 2010, sono state protagoniste di una forte crescita trainata da importanti investimenti in innovazione e sviluppo commerciale.
“La cessione del brand Olita che aveva un’incidenza del 3,2% sul nostro fatturato retail - commenta Jordi Franch, Direttore Generale di STAR - consentirà a STAR di avere a disposizione maggiori risorse da investire sullo sviluppo e l’innovazione delle proprie categorie strategiche. Parallelamente, Oleifici Mataluni sarà in grado di assicurare al prodotto un forte valore aggiunto grazie alla leadership e al know how conquistati nel settore di riferimento”.
Presente capillarmente nella grande distribuzione e nel canale al dettaglio, l’olio di Olita copre circa il 14% del valore del mercato italiano all’interno della categoria di riferimento, e rappresenta una miscela equilibrata di oli studiata appositamente per resistere alle alte temperature senza alterare il sapore del cibo nel corso della frittura.

Montesarchio (BN), Agrate Brianza (MB), 25 ottobre 2011.



STAR, fondata nel 1948, è una delle storiche realtà nel settore alimentare italiano. Con un fatturato 2010 di 350 milioni di Euro e un totale di circa 470 dipendenti, STAR è oggi un’azienda manageriale che, nel 2006, con Gallina Blanca ha dato vita al gruppo italo - spagnolo Gallina Blanca STAR.
L’azienda, che ha come realtà produttiva lo stabilimento di Agrate Brianza (MB), comprende cinque categorie strategiche (insaporitori, brodo pronto, sughi, piatti pronti e infusioni) corrispondenti a 20 marchi e un centinaio di referenze, distribuiti nella GDO, nel canale tradizionale retail e nel food service.


Gli Oleifici Mataluni, situati a Montesarchio (Benevento), rappresentano uno tra i più grandi complessi agroindustriali oleari del mondo e si estendono su una superficie di 160 mila mq.
Con un fatturato 2010 di 240 milioni di euro, circa 200 dipendenti (età media 29 anni) ed un Centro di ricerca riconosciuto nel 2010 dal Miur, l’industria Mataluni è tra le più importanti aziende italiane nel settore oleario.
In private label produce oli alimentari per conto di oltre 200 marchi ed aziende leader della Grande Distribuzione Organizzata italiana ed estera. Gli Oleifici Mataluni sono proprietari di 22 marchi storici come Olio Dante, Topazio, Oio, Gico, Minerva, Lupi e Vero, posizionandosi ai primi posti nello scenario distributivo domestico ed internazionale.


28 ottobre 2011

Risotto al cacao



Buongiorno a tutti!
Ieri vi ho lasciato la ricetta di una ciambella per la colazione o lo spuntino di metà mattinata, oggi, prima di andare a lavoro, vi lascio un’idea per il pranzo…un cremoso risotto al cacao.

Ingredienti per 4 persone:
• 300 g di riso carnaroli LA PILA
• burro
• cipolla
• 1 bicchiere di vino bianco
• brodo (io ho utilizzato il preparato per brodo BROTEC ST SA TECAL sciolto nell’acqua)
• 100 ml di panna per condire GRAN CUCINA
• 2 cucchiai di cacao amaro
• pepe
• parmigiano grattugiato

Preparazione:
In una pentola far soffriggere la cipolla nel burro.
Aggiungere il riso e farlo tostare. Versare il vino, alzare la fiamma, e lasciar sfumare.
Cuocere il riso aggiungendo, poco alla volta, il brodo, continuando a mescolare.
Mentre il riso cuoce in una ciotolina mescolare bene la panna con il cacao.
Quando il riso sarà cotto spegnere la fiamma, condire con la panna e il cacao, pepare, aggiungere il parmigiano e mescolare bene.
Servire con una leggera spolverata di cacao amaro.










Buona giornata e buon week end!!!
Vanessa

27 ottobre 2011

Ciambella di pere con cioccolata



Buongiorno!!!
A quest’ora avrete già fatto colazione, per cui vi offro una fettina di questa golosa ciambella come spuntino di metà mattinata…chi vuole favorire?!? ^_-

Ingredienti:
• 150 g di farina milleusi antigrumi MOLINI PIVETTI
• 100 g di farina Manitoba MOLINO CHIAVAZZA
• 3 uova
• 180 g di zucchero
• 150 g di burro
• rhum
• latte q.b.
• 1 bustina di lievito
• 1 pera abate piccola
• 80 g di gocce di cioccolato DULCIAR

Preparazione:
In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.
Aggiungere il burro fuso lasciato intiepidire, il rhum, le farine e il latte, quanto basta per ammorbidire l’impasto.
Unire il lievito e continuare a sbattere.
A questo punto aggiungere la pera sbucciata e tagliata a tocchetti e le gocce di cioccolato. Mescolare bene.
Versare il composto in una teglia imburrata ed infarinata (io ho utilizzato lo stampo Guglhupf HAPPYFLEX in silicone) e cuocere in forno preriscaldato a 160° per circa 40 minuti.
Fare la prova dello stecchino per verificare la cottura.













Con questa ricetta partecipo al contest RICETTE CON LE PERE DOLCI E SALATE del blog "La cucina di Paola Brunetti".



Vanessa

26 ottobre 2011

Polpette ai funghi e sottilette emmenthal INALPI



Buongiorno amici ed amiche bloggers!
Oggi delle ottime polpettine preparate a quattro mani con la mia mamy.

Ingredienti:
• 400 g di carne macinata
• 1 panino
• latte
• semi di finocchio
• sale
• pepe
• aglio
• prezzemolo
• parmigiano grattugiato
• 3 uova
• una manciata di funghi secchi
• 2 sottilette INALPI all’emmenthal
farina milleusi antigrumi MOLINI PIVETTI
olio e.v.o. DANTE
• vino bianco

Preparazione:
Mettere a bagno i funghi.
Ammorbidire il pane nel latte, strizzarlo e spezzettarlo in una ciotola.
Aggiungere la carne macinata, i semi di finocchio, sale, pepe, l’aglio e il prezzemolo tritati, il parmigiano, le uova e i funghi precedentemente scolati e tritati.
Confezionare le polpette e mettere al centro di ognuna un pezzetto di sottiletta. Passarle nella farina e farle dorare in una padella con l’olio, aggiungere il vino bianco e lasciarle cuocere.
Servire calde.










Proprio buone!
Vi auguro una buona giornata!
Vanessa

25 ottobre 2011

Torta salata con ricotta e salsiccia



Buongiorno e buon martedì!!!...vi lascio la ricetta di una torta salata molto sfiziosa, con ricotta e salsiccia.

Ingredienti:
• 1 rotolo di pasta sfoglia
• 250 g di ricotta
• 150 g di salsiccia
• 2 uova
• parmigiano grattugiato
• un cucchiaio di olio e.v.o. DANTE
• noce moscata
• sale
• pepe

Preparazione:
In una ciotola schiacciare la ricotta. Aggiungere le uova, il parmigiano, l’olio, una grattata di noce moscata, sale e pepe.
Spelare la salsiccia e tagliarla a pezzetti; aggiungerla al composto e mescolare.




Mettere la pasta sfoglia in una teglia con la carta forno, punzecchiare il fondo con una forchetta e versare il composto. Livellarlo bene.
Ripiegare i bordi della pasta all’interno e punzecchiare con la forchetta.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti circa (regolatevi con il vostro forno).












Scappo a lavoro!!!
Buona giornata!!!
Vanessa

24 ottobre 2011

Stelle alpine al cioccolato con crema di zucca,uvetta e pinoli



Buon inizio settimana!!!!
Oggi un primo piatto particolare...goloso e…un po’ dolce!!!...ho deciso di condire della pasta al cioccolato con una crema di zucca, uvetta e pinoli…esperimento riuscito!!!...buonaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

Ingredienti per 3 persone:
• 250 g di stelle alpine al cioccolato MIRCO DELLA VECCHIA
olio e.v.o. DANTE
• cipolla
• 1 pezzo di zucca (scusate ma ho dimenticato di pesarla!!!)
• 50 g di uvetta
• 40 g di pinoli
• burro

Preparazione:
Cuocere le stelle alpine in abbondante acqua salata.
Nel frattempo in una casseruola far soffriggere la cipolla nell’olio. Aggiungere la zucca sbucciata e tagliata a cubetti e lasciar cuocere finchè non si otterrà una crema. Salare.
Mettere l’uvetta in ammollo in acqua tiepida, strizzarla e passarla in padella con una noce di burro.
Aggiungerla, assieme ai pinoli, alla zucca e lasciar insaporire.
Quando la pasta sarà pronta condirla con la crema di zucca e servire.








Con questa ricetta partecipo al contest CON UN Po’ DI ZUCCA del blog “Farina, lievito e fantasia”.



Vanessa

21 ottobre 2011

Coppe cocco,amarena e amaretti & coppe panna e dolce di latte



Buongiorno a tutti!
Prima di andare a lavoro vi lascio 2 ricettine golose.
Con la panna che mi è avanzata dalla torta di compleanno della mamma ho realizzato 2 tipi di coppe da leccarsi i baffi!
Voi quale delle due preferite?!?!

Ingredienti per 4 coppe cocco,amarena e amaretti:
• 200 ml di panna da montare HULALÀ
• 1 vasetto (da 150 g ) di yogurt al cocco
• 4 savoiardi bicolore cacao e vaniglia
amarene FABBRI frutto e sciroppo
• amaretti

Preparazione:
Montare la panna.
In una ciotola mettere lo yogurt e amalgamarvi la panna montata, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto. Tenere il composto qualche minuto in freezer.
Tagliare ogni savoiardo in 3 pezzetti e foderare il fondo delle coppe. Versare sopra un filo di sciroppo di amarene e mettere qualche amarena spezzettata.
Fare uno strato abbastanza spesso di crema.
Decorare con lo sciroppo di amarene, gli amaretti sbriciolati e 2 amarene intere.









Ingredienti per 2 coppe panna e dolce di latte:
panna da montare HULALÀ
• 2 savoiardi bicolore cacao e vaniglia
• caffè aromatizzato irish cream + latte
dolce di latte DELIXIA

Preparazione:
Montare la panna e metterne un leggero strato sul fondo delle coppe.
Tagliare i savoiardi in 2 e bagnarli nel caffè e latte e adagiarli sulla panna.
Spalmare uno strato di dolce di latte e infine ultimare con uno strato di panna.
Decorare con qualche pezzetto di savoiardo bagnato.








Buona giornata!!!!
Vanessa

20 ottobre 2011

“LABORATOLIO DEL GUSTO”, ALLA RICERCA DEI SENSI PERDUTI

I ricercatori degli Oleifici Mataluni alla IX edizione del Festival della Scienza di Genova



Un interessante viaggio nel mondo dell’olio extra vergine di oliva alla ricerca dei sensi perduti, sotto la guida esperta degli assaggiatori sanniti di Olio Dante.
Prende il via la seconda edizione del “LaboratOLIO del Gusto”, organizzata dagli Oleifici Mataluni nell’ambito del Festival della Scienza, in programma a Genova dal 21 ottobre al 2 novembre presso le Cisterne di Palazzo Ducale.
Dopo il successo del Festival 2010, che ha fatto registrare oltre 200mila visite in 10 giorni, gli Oleifici Mataluni di Montesarchio (Benevento) ripropongono il laboratorio didattico in una versione aggiornata e arricchita con nuovi contenuti, ideati per sensibilizzare soprattutto i consumatori più giovani a riconoscere le proprietà dell’olio extra vergine italiano.
“C’è ancora tanto da fare nel settore della comunicazione e dell’educazione - spiega Elena De Marco, Responsabile del Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni - per promuovere l’olio italiano di qualità. Alimento principe della dieta mediterranea, di recente riconosciuta parte del patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO, l’olio extra vergine di oliva è ancora poco conosciuto soprattutto negli aspetti che riguardano le proprietà organolettiche e nutrizionali. Pensato come una simpatica e gustosa esperienza nel panorama dell’extra vergine italiano, il LaboratOLIO mostrerà come utilizzare al meglio i nostri sensi, preziosi strumenti di cui tutti disponiamo, per riconoscere le qualità dell’olio. Perché la scelta di cosa mangiare sia sempre più consapevole”.
La IX edizione del Festival della Scienza è dedicata alle eccellenze che hanno fatto la storia del Paese e ai giovani che ci condurranno verso i prossimi 150 anni di ricerca.
L'evento - organizzato dall’Associazione Festival della Scienza, in partnership con Regione Liguria, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Comune di Genova, Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca - si inserisce nel quadro delle principali iniziative per le Celebrazioni per l’Unità d’Italia, come la più importante manifestazione ufficiale sul fronte della scienza e della tecnologia.
Per partecipare al LaboratOLIO del Gusto, previsto a Genova dal 22 al 28 ottobre, è possibile verificare la disponibilità di posti per ciascun turno ed effettuare la prenotazione direttamente sul sito web www.festivalscienza.it.


Per consentire anche al pubblico del web di partecipare interattivamente a tutti i contenuti del Festival, è stata realizzata la piattaforma multicanale www.festivalscienzalive.it.



Gli Oleifici Mataluni, situati a Montesarchio (Benevento), rappresentano uno tra i più grandi complessi agroindustriali oleari del mondo e si estendono su una superficie di 160mila mq. Con 200 addetti (età media 29 anni) ed un Centro di ricerca riconosciuto nel 2010 dal Miur, l’industria Mataluni è senza dubbio la più importante azienda italiana nel settore oleario a sviluppare l’intero processo di filiera al suo interno. In “private label”, produce oli alimentari per conto di oltre 200 marchi di tutto il mondo ed aziende leader della Grande Distribuzione Organizzata italiana ed estera.
Gli Oleifici Mataluni sono proprietari di 22 marchi storici tra cui Olio Dante, Topazio, Oio, Minerva, Lupi, Gico e Vero, posizionandosi ai primi posti nello scenario distributivo, domestico ed internazionale.

19 ottobre 2011

Torta per i 50 anni della mia mamma



Ebbene si!...lunedì la mia mammina ha compiuto 50 anni…un importante traguardo direi!!!
Per cui poteva mancare la torta per festeggiare?!?!...certo che no!
E ora ve la mostro!
Ancora tanti tanti auguri mamma!!!...ti voglio bene! ^_^

La base della torta è il mio ormai super collaudato Pan di Spagna; questa volta per realizzarlo ho utilizzato 150 g di farina milleusi antigrumi MOLINI PIVETTI e 100 g di farina Manitoba MOLINO CHIAVAZZA.

Per la bagna ho utilizzato:
• caffè aromatizzato irish cream
• acqua
• latte
• poco zucchero

Ingredienti per la crema:
• 250 g di mascarpone
panna da montare HULALÀ
• 3 cucchiai di gocce di cioccolato DULCIAR

In una ciotola schiacciare con una forchetta il mascarpone. Montare la panna e aggiungerne 6 o 7 cucchiai al mascarpone. Mescolare delicatamente dal basso verso l’alto e aggiungere le gocce di cioccolato.

Per la decorazione ho utilizzato:
panna da montare HULALÀ
• lingue di gatto con gocce di cioccolato
• codette colorate
• penna alimentare rosa glitterata














Semplice ma preparata con tanto amore per una delle persone più importanti della mia vita!!!
Vanessa